Di Poneta incontra il Calcio Storico fiorentino

Scritto da Il Fattore on . Postato in News

Di Poneta incontra il Calcio Storico fiorentino

I racconti della tradizione

Dal 1530 a Firenze, c’è un gioco antico, un gioco senza regole, dove i compagni sono fratelli di sangue e gli avversari nemici giurati. Hanno un solo grande desiderio: vincere la paura, scoprire sé stessi, fra pugni, carezze e fuochi d’artificio…

Quattro squadre, quattro colori, si sfidano e cercano la vittoria, non per sé stessi: giocano per le proprie donne, vincono per il proprio quartiere, per Firenze o Fiorenza come 500 anni fa.

Nel corso del 2017 il Parlamento ha riconosciuto l’alto valore identitario di questo gioco popolare.

Alla partita del 1530 il premio in palio fu un vitello di chianina, molto ambito durante un assedio che stava affamando la città. Oggi un vitello viene simbolicamente fatto sfilare in piazza insieme al corteo, e l’unico premio per i vincitori consiste in una cena, a base di bistecca alla fiorentina della Osteria di Poneta, naturalmente.

Un brindisi per celebrare Firenze e le sue tradizioni

All’Osteria del Grano in via Baracca si celebra dunque un sodalizio importante, tra il Calcio Storico Fiorentino e le tradizioni enogastronomiche fiorentine e chiantigiane.

All’incontro conviviale hanno partecipato tra gli altri Maurizio Landini, titolare della Osteria del Grano, Il Presidente del calcio storico fiorentino, Michele Pierguidi, il Presidente dei Verdi Roberto Torrini, Il capitano dei Verdi Gianni Bertoli J.

Immagini della serata

Intervista completa a Giancarlo Giannini

Scritto da Il Fattore on . Postato in News

Giancarlo Giannini all’Osteria di Poneta

I piaceri della cucina

Il grande ritorno in tv di Giancarlo Giannini in Romanzo Famigliare. Il Maestro Giancarlo Giannini racconta i piaceri della cucina italiana all’Osteria di Poneta. Piaceri veri che non tradiscono…Mai!

Noi (Italiani) mangiamo sempre due volte al giorno. Anzi, tre… c’è anche la colazione. Se non mangiassi, moriresti. Quindi, con il cibo abbiamo un buon rapporto. Possibilmente si cerca di mangiare bene.

Ho un buon rapporto con il cibo, perché avevo una nonna, che sapeva far da mangiare molto bene. Sono ligure, di origine toscana. Mia nonna stava in cucina dalla mattina alla sera. E faceva da mangiare per tutti noi. Cinque figlie, vari mariti, figli delle figlie… e si mangiava molto bene … mi è rimasto questo rapporto…Ovviamente se mi chiedi, quale piatto io preferisco… essendo ligure ti rispondo che è la pasta al pesto, un nettare divino!

Però bisogna farlo bene, perché se lo fai male e sbagli gli ingredienti, non è buono. La pasta al pesto è un piatto povero. E come molti piatti poveri è quasi sempre un piatto ligure.

Giancarlo Giannini in una scena di Romanzo Famigliare

Il pesto è fatto con delle erbette, un po’di basilico, un po’ d’aglio, una patata, qualche fagiolino se vuoi. Gli spaghetti. Sìii… ci vuole anche il pinolo, pure la noce serve, ma non è obbligatoria…Sono stato definito in America ͞The King of Pesto. Mi hanno chiesto spiegaci come si fa, ho detto, che non posso, perché la trasmissione dura mezzora, io ci metterei 40 minuti per dire come si fa la pasta al pesto. E quindi ho dovuto sintetizzare.

Un libro, che ho scritto, riguarda la mia vita d’attore, inizia con 25 pagine in cui io spiego, come si fa la pasta al pesto. 25 pagine… avrei potuto parlare di come si recita. No! Comincia così! Perché? Perché una cosa fatta bene ha un buon sapore ed è un piacere che non ti tradisce.

I piaceri possono essere anche altri, come con le donne, ma lì, forse, qualche tradimento c’è.

Foto Ricordo

Cartoline per il Meyer

Scritto da Il Fattore on . Postato in News

Postcard Meyer

Iniziative Fattoria Di Poneta

La Fattoria Di Poneta lancia una simpatica iniziativa baby-friendly per intrattenere i bambini a tavola, divertendoli. E in più sostiene il Meyer!

Una tavoletta, matite colorate e una cartolina da disegnare e colorare a proprio piacimento saranno gli ingredienti messi a disposizione per i mini clienti dell’Osteria per creare la loro originale ricetta di disegno!

Lo scopo? Liberare la creatività dei bambini e soprattutto trasmettere attraverso questa piccola e originale iniziativa l’impegno delle Osterie a favore dell’ospedale fiorentino Meyer, eccellenza della pediatria nazionale.Le cartoline dei piccoli artisti verranno raccolte durante tutto l’anno e una giuria interna premierà quella più originale, che accompagnerà la donazione a favore del Meyer per aiutare la ricerca pediatrica.

Alle Osterie Di Poneta e Del Grano, dunque, non solo si mangia bene, ma si divertono i bambini, si rilassano i genitori e si sostiene una buona causa!

Le cartoline

Copyright© 2017 DI PONETA - Osterie di Toscana s.r.l. - P. Iva 06454340487